4 baffi in padella

ricette, recensioni e divagazioni in cucina

Penne ricce al pesto d’olive

penne ricce al pesto di oliveSe il paté di olive è un piatto che tradizionalmente possiamo trovare in qualsiasi regione produttrice di olive il pesto di olive è invece qualcosa di più raro. Perché? Non ne ho la minima idea.
In questa ricetta mi sono imbattuto in Sicilia, o meglio a Trieste, ma chi cucinava era siciliano al 100%. Se l’era inventata la sua bisnonna per far mangiare le olive a suo figlio, ovvero il nonno del mio amico, che al tempo mangiava solo pasta. Altre ricette simili le si possono trovare in Basilicata e in Puglia, almeno per quanto ne so. E qui è finito il preambolo, bando alle ciance e arriviamo al punto, ovvero ingredienti e modalità di preparazione. Ci vorrà poco, una ventina di minuti e avrete già la forchetta in mano e la bocca piena.

Grado di difficoltà: molto facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti senza considerare la cottura della pasta.

Ingredienti per 2 persone:
200 g di pasta (consiglio le penne ricce, ma se non le trovate oppure non vi piacciono, va bene qualsiasi altro tipo di pasta);
150 g di olive verdi denocciolate;
70 g di mandorle;
3 filetti di alici;
¼ di noce moscata;
4 granelli di pepe.

Mettete a scaldare l’acqua della pasta. Nel frattempo mentre aspettate che arrivi a bollitura, lavate le olive e asciugatele con un panno pulito o, se avete tempo, lasciatele sgocciolare.
P1010963
Nel frattempo prendete un mortaio e pestate le mandorle sino a disintegrarle e renderle una specie di farina. Se, invece, vi piace sentire sotto i denti la mandorla a pezzetti dateci un po’ meno forza.
P1010964

P1010965
A questo punto mettete da parte le mandorle e concentratevi sulle olive. Il procedimento è lo stesso: mortaio, forza bruta e pazienza sino ridurre anch’esse in una specie di poltiglia. A questo punto versate le mandorle precedentemente sminuzzate assieme alle olive e aggiungeteci un filo d’olio, poco, i granelli di pepe, grattugiate il quarto di noce moscata e date una pestata a tutto. Se non avete pazienza di fare questo, prendete un robot da cucina e metteteci dentro tutti gli ingredienti sopracitati e accendetelo. Dopo tre minuti il vostro condimento è bello e pronto e voi siete riposati come nemmeno un orso alla fine del letargo: certamente verrà meno buono ma è estremamente più veloce.
P1010966
A questo punto l’acqua della pasta dovrebbe essere già in ebollizione. Buttate la pasta e lasciatela cuocere, ricordandovi di salare l’acqua, meglio se a seconda ebollizione, ovvero quando dopo l’acqua inizia di nuovo a bollire con la pasta. Questo perché il sale si lega meglio alla pasta e diminuite il rischio di salare troppo l’acqua.
Quando la pasta è quasi al dente prendete una mescolata d’acqua di cottura e versatela in una padella e accendete il fuoco sotto di essa, poi scolate la pasta e versatela nella padella aggiungendo il pesto di olive. Mescolate per un paio di minuti in modo da rendere uniforme la distribuzione del condimento e impiattate.
Buon appetito.

Annunci

Un commento su “Penne ricce al pesto d’olive

  1. icittadiniprimaditutto
    dicembre 7, 2012

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il dicembre 5, 2012 da in Pasta con tag , , , , , , , , .

Votami ogni giorno

4baffinpadella è anche qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: